Carotenoidi

Pigmenti di natura lipidica, appartenenti alla classe dei terpeni; ricoprono le varie sfumature del  giallo, arancio e rosso e sono responsabili della colorazione di fiori, frutti, radici e foglie autunnali; i carotenoidi partecipano alla fotosintesi  assorbendo la luce in regioni spettrali non accessibili alla clorofilla e  proteggono la pianta dai radicali liberi che si generano durante i processi fotosintetici (azione foto protettiva endogena)

  • Xantine (composti ossigenati) come la zeaxantina (pigmento giallo-arancio responsabile del colore dei chicchi di mais, da cui deriva il nome) e luteina (pigmento giallo responsabile del colore delle foglie autunnali)
  • Caroteni (composti non ossigenati) come licopene (pigmento rosso del pomodoro) e il β-carotene (pigmento giallo-arancio delle carote); il β-carotene è il principale esponente della classe dei carotenoidi; isolato per la prima volta dalla carota è dotato di attività provitaminica: nell’organismo infatti si trasforma in vitamina A.

Tutti i carotenoidi sono molecole dotate di proprietà antiossidanti; a livello dermocosmetico, svolgono la loro attività contrastando l’azione dei radicali liberi, rafforzando i sistemi di difesa endogeni contro i processi di invecchiamento cutaneo (aging e photoaging) e contribuendo al  mantenimento dell’integrità morfologica e funzionale dei tessuti epiteliali.

Precedente Oli essenziali - Aromaterapia Successivo Fitosteroli